salta al contenuto

Ammortamento titoli di credito

 

COSA È

È la procedura con la quale, in caso di smarrimento, distruzione o sottrazione di un titolo di credito (assegni bancari e circolari al portatore, cambiali, titoli rappresentativi di depositi bancari, libretti, certificati e polizze di pegno al portatore) il possessore può chiedere la dichiarazione di inefficacia del titolo verso terzi, l’autorizzazione al pagamento del titolo e l’ottenimento di un duplicato.

L’eventuale opposizione è da iscrivere presso l’Ufficio del Ruolo Generale del Tribunale.

CHI LO PUÒ RICHIEDERE

Chi possedeva legittimamente il titolo di credito al portatore.

DOVE SI RICHIEDE

Cancelleria della Volontaria Giurisdizione

Piano: 3

Stanza: 301

Orario di apertura: Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 12.30.

COSA OCCORRE

  • Nota di iscrizione a ruolo;
  • Istanza reperibile sul sito internet del Tribunale e presso la Cancelleria della Volontaria Giurisdizione da scegliere sulla base della tipologia di titolo di credito:
    • V8a_Ammortamento di cambiale o di vaglio cambiario;
    • V8b_Ammortamento polizza pegno o libretto di risparmio al portatore
    • V8c_Ammortamento assegno bancario
  • Denuncia (copia) all’Istituto (Banca, Posta) che ha emesso il titolo;
  • Denuncia di smarrimento (copia) alle Forze dell’Ordine;
  • Certificato della Banca attestante l’esistenza del titolo di cui si chiede l’ammortamento (opzionale).

QUANTO COSTA

  • Contributo unificato pari ad € 98,00;
  • N. 1 marca per diritti di Cancelleria da € 27,00;
  • N. 1 marca per diritti di Cancelleria da € 11,54.

TEMPO NECESSARIO

Non è possibile stimare le tempistiche in quanto variabili secondo i casi