salta al contenuto

Nomina dell'ufficiale che procede all'inventario nelle successioni

 

COSA È

È l'inventario dei beni del defunto eseguito dal Cancelliere del Tribunale o da un notaio.

Il notaio può essere nominato direttamente dalle parti e senza autorizzazione del Tribunale, solo se non sono stati apposti i sigilli all’eredità.

Il Cancelliere viene nominato dal Presidente del Tribunale.

In presenza di minori, interdetti, inabilitati, qualora non siano stati apposti i sigilli, il Giudice Tutelare che autorizza l’accettazione del beneficio di inventario, autorizza contestualmente la parte a nominare direttamente il notaio per la redazione dell’inventario.

CHI LO PUÒ RICHIEDERE

L'esecutore testamentario o gli aventi diritto alla successione

DOVE SI RICHIEDE

Cancelleria della Volontaria Giurisdizione

Piano: 3

Stanza: 301

Orario di apertura: Dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 12.30.

COSA OCCORRE

  • Nota di iscrizione a ruolo e richiesta (Modulo V4) reperibile sul sito internet del Tribunale o presso la Cancelleria della Volontaria Giurisdizione;
  • Certificato di morte;
  • Copia dell’atto di accettazione con beneficio d’inventario, qualora vi siano minori, interdetti o inabilitati.

QUANTO COSTA

  • Contributo Unificato pari ad € 98,00 (esente da contributo nel caso di minori, interdetti o inabilitati);
  • N. 1 marca da bollo da € 27,00 di diritti forfettari.

TEMPO NECESSARIO

20 giorni