salta al contenuto

Opposizione al decreto penale

 

COSA È

L’opposizione è una sorta di impugnazione del decreto penale di condanna che va presentata agli organi competenti entro e non oltre quindici giorni dalla notificazione del decreto.

CHI LO PUÒ RICHIEDERE

L’opposizione è richiesta dall’imputato e/o dalla persona civilmente obbligata per la pena pecuniaria ed è presentata personalmente ovvero a mezzo del difensore eventualmente nominato.

DOVE SI RICHIEDE

L’opposizione a decreto penale va presentata:

  • all’Ufficio Decreti Penali (Piano 2);
  • alla Cancelleria del Tribunale o del Giudice di Pace del luogo in cui si trova l’opponente o il suo difensore, se tale luogo è diverso da quello in cui fu emesso il provvedimento.

COSA OCCORRE

Modulo di richiesta nel quale sono indicati:

  • gli estremi del decreto penale di condanna, la data del medesimo e il Giudice che lo ha emesso;
  • le richieste (giudizio immediato o giudizio abbreviato o patteggiamento).

 

Ove non abbia provveduto in precedenza, nella dichiarazione l’opponente può nominare un difensore di fiducia.

La parte privata che deposita personalmente l’atto deve essere munita di documento di riconoscimento.

QUANTO COSTA

Non sono previsti costi.

TEMPO NECESSARIO

Da 2 a 3 mesi